Il tuo pavimento si sporca facilmente?

 

I pavimenti industriali in calcestruzzo, se non opportunamente trattati, sono tendenzialmente porosi, polverosi, trattengono lo sporco e la gomma nera dei muletti, la cui rimozione può essere estremamente difficoltosa od impossibile.

Per ottenere un pavimento industriale di qualità, che richieda poca manutenzione ed una facile pulizia, le strade da percorrere possono essere:

  • Trattamento protettivo impregnante antipolvere
    Il mercato offre diversi trattamenti impregnanti antipolvere in grado di offrire un effetto antipolvere ed una semi-sigillatura superficiale del pavimento, in grado di limitare drasticamente la porosità del calcestruzzo e rendere le operazioni di pulizia facili e veloci.
    il sistema ATEF NO-DUST, pur essendo molto economico, offre i sui vantaggi in modo semi-permanente, a differenza di altri prodotti presenti sul mercato che presentano una durata di pochi anni.
    PRO: sistema economico, duraturo e di veloce applicazione.
    CONTRO: la durata del trattamento dipende dalla qualità del prodotto e dall’intensità del traffico veicolare.
  • Trattamento indurente ai silicati di litio
    I trattamenti indurenti e densificanti a base di silicati di litio, rappresentano la miglior tecnologia oggi disponibile sul mercato per eliminare in modo permanente i limiti tipici dei pavimenti in calcestruzzo. Il silicato di litio in dispersione acquosa reagisce con la calce libera presente nel calcestruzzo, formando cristalli insolubili di elevata durezza.
    L’effetto di “sigillatura” superficiale del calcestruzzo
    PRO: Drastico miglioramento delle resistenze all’abrasione. Effetti permanenti di indurimento, densificazione, protezione e sigillatura del calcestruzzo. Miglioramento delle resistenze chimiche.
    Trattamento non filmogeno, traspirante, non si esfolia e non si danneggia.
    Possibilità di creare effetti colorati, trasparenti, lucidi od opachi. Pulizia veloce e semplificata.
    CONTRO: Nessuno.
  • Rivestimento in resina
    Per creare una superficie di tipo plastico, che ricopra un pavimento in calcestruzzo polveroso e di difficile pulizia, è possibile realizzare un rivestimento a film sottile (verniciatura), mediante applicazione a rullo di 2 o 3 passaggi di resina epossidica o poliuretanica.
    PRO: miglioramento estetico della pavimentazione, costo accessibile.
    CONTRO: rivestimento adatto solo a pavimenti provvisti di barriera al vapore, su cui grava un modesto traffico veicolare gommato.

UN CONSIGLIO: all’atto della sostituzione degli pneumatici dei muletti, meglio optare per coperture BIANCHE, le quali eviteranno di macchiare il pavimento durante il loro utilizzo.

Scrivici

Siamo a vostra disposizione per sopralluoghi, consulenze tecniche e preventivi.

Invia email

Chiamaci

Una linea diretta con il nostro staff tecnico e commerciale.